ATP 250 Quito (482.060 $): Paolo Lorenzi vola a quota 3.000, ma si ferma ad un punto dal titolo contro un mostruoso Estrella Burgos!

Paolo Lorenzi di scena a QuitoAbbiamo raccontato in questi anni tante storie bellissime e emozionanti di Paolo Lorenzi, il cui elisir di giovinezza lo ha portato a livelli sempre più alti con il passare del tempo. Nel Torneo ATP 250 di Quito (482.060 $, terra) l’ennesima favola si è fermata ad un punto dal secondo titolo “major” in carriera, al match point sul 6-5 nel tie-break del terzo set contro Victor Estrella Burgos, il “mostro di Quito”, che per il terzo anno di fila si aggiudica il titolo in altura nella capitale equadoriana.
Anche quest’anno Lorenzi si è confermato particolarmente a proprio agio nel torneo internazionale più in alto di tutto il Pianeta, visto che la capitale equadoriana Quito sfiora i 3.000 metri sul livello del mare: condizioni totalmente differenti dalla normalità, che Paolino apprezza particolarmente. Dopo le vittorie in due set contro Michael Ebden e Rajeev Ram, il tennista senese ha disputato una semifinale strepitosa contro Albert Ramos Vinolas: lo spagnolo, numero 30 al mondo, per un set ha subito un Lorenzi sontuoso, poi ha reagito, ma sul 3-4 Lorenzi ha realizzato un’altra striscia vincente perentoria di 12 punti a 1 giungendo al successo finale per 61 64.
La finale contro il domenicano Victor Estrella Burgos, specialista dell’altura e imbattuto a Quito, si preannunciava durissima, e così è stata. Il primo set, dominato dai servizi, è approdato al tie-break, dove Paolo ha messo a segno un doppio mini-break decisivo per la conquista del primo set. Burgos ha accusato il ko, ed è stato subito breakkato nel gioco iniziale del secondo set, con Lorenzi inattaccabile alla battuta, almeno fino al 4-3. Qui il domenicano sale di livello in maniera evidente e inizia a mettere a segno vincenti a ripetizione, ribaltando lo svantaggio e pareggiando il conto dei set. L’inerzia del match sembra passata dalla parte dell’avversario, con il senese che nel terzo set abbassa la percentuale di prime e subisce il break sul 3-2. Con un Burgos così l’obiettivo pare compromesso, ma Paolino non si arrende mai, e sul 4-3 realizza il contro break. Ormai è soltanto una sfida di nervi. Lorenzi è praticamente perfetto in ogni momento di difficoltà, si salva sul 2-4 sotto nel tie-break finale con un punto strepitoso e guadagna il suo match point con un ace a 220 km orari. Ma anche Estrella Burgos non è da meno, e così come negli altri punti decisivi, salva il match point contrario di forza. Entrambi avrebbero meritato il successo, alla fine è il sudamericano a alzare le mani al cielo per il terzo anno consecutivo.

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

Una risposta a ATP 250 Quito (482.060 $): Paolo Lorenzi vola a quota 3.000, ma si ferma ad un punto dal titolo contro un mostruoso Estrella Burgos!

  1. pierino pieretti scrive:

    che rabbia…il tennis è uno sport crudo crudele…però resta la consapevolezza di un gran livello di lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *