ATP Challenger Firenze (64.000 €): lo spagnolo Pablo Andujar è il trionfatore alle Cascine nella prima edizione della “Firenze Tennis Cup”!

Pablo Andujar ha fatto felice tanti addetti ai lavori dell’ATP Challenger Firenze Tennis Cup Trofeo Toscana Aeroporti (64.000 €, terra battuta) che lo avevano pronosticato vincitore del torneo fin dai primissimi giorni. E così è stato: lo spagnolo ha battuto in finale l’argentino Marco Trungelliti in un’ora e 53 minuti con il punteggio di 75 63.
Trungelliti ha preso un break di vantaggio in avvio fino a trascinarsi 5-4, concedendo due sole palle break. Nel decimo game, è salito tranquillamente 40-0 con tre set point a disposizione. Li ha sprecati tutti, l’ultimo con un doppio fallo. Da parte sua, Andujar, che aveva cominciato timidamente, ha alzato l’intensità degli scambi. Se nella semifinale vinta la mattina contro Sonego, lo spagnolo aveva insistito sulla sua diagonale preferita, quella del rovescio, contro Trungelliti ha dovuto variare più spesso, visto che il backhand lungolinea dell’argentino funzionava benissimo. Tuttavia, i tre set point mancati hanno pesato molto sulla fiducia di Trungelliti, che ha finito col cedere il primo set 7-5.
Nel secondo parziale, Andujar non ha sfruttato un importante palla break nel secondo game per scappare via subito ma, in un lunghissimo sesto gioco da 26 punti e dopo aver sprecato altre quattro palle break, ha strappato il servizio a Trungelliti grazie a un doppio fallo sul quinto break point del game. Da quel momento, lo spagnolo non ha più corso rischi, in un set dove non ha concesso palle break e ha conquistato il 93% dei punti con la prima di servizio (14 su 15). Grazie a questo successo, Andujar avvicinerà nuovamente la centesima posizione mondiale, con buonissime chance di entrare direttamente in tabellone nel primo Slam stagionale, l’Australian Open.
Andujar è apparso molto emozionato a fine match e durante la premiazione gli è scappata anche qualche lacrima: “Per me è una vittoria molto speciale: tornare dopo un infortunio è sempre complicato: questo successo ha un sapore particolare. I tre set point annullati nel primo set sono stati la chiave del match: dopo aver già giocato tre set contro Sonego la mattina, non sapevo come il mio fisico avrebbe reagito. Vincere quel primo set è stato determinante”. D’accordo anche Trungelliti: “Grazie per avermi ricordato quei tre set point – ha scherzato a fine match l’argentino -. Comunque è stata una bella settimana e sono contento per Pablo: erano duecento anni che non giocava senza aver dolore ed è bello vederlo tornare ad alti livelli”.
Si chiude così la prima edizione di un torneo che ha riportato il grande tennis a Firenze e che, nonostante la pioggia abbia disturbato non poco, ha mostrato quanto gli appassionati della città desiderassero ritrovare quel tennis professionistico che mancava dal 1994. Le basi per crescere ci sono, grazie anche alla partnership con Toscana Aeroporti, e il progetto non potrà che beneficiarne.

QUALIFICAZIONI

SINGOLARE

DOPPIO

 

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *