Challenger Sopot (64.000 €, terra): Paolo Lorenzi…Venti di guerra! In Polonia in senese ritrova sè stesso dopo i tanti guai fisici del 2018

Ha sofferto per tutta la stagione, a causa soprattutto di una non perfetta condizione fisica, ma ha saputo pazientare e alla fine ha colpito. Non è la prima volta che Paolo Lorenzi rinasce da momenti difficili, ma questa volta i dubbi erano naturali, considerando anche le trentasette primavere sulle spalle.
Eppure il senese è riuscito ancora una volta a rinascere. Lo ha fatto nel Challenger di Sopot (64.000 €, terra), dove ha conquistato il ventesimo torneo Challenger della carriera: grazie a questo risultato Paolino ritorna tra i primi cento giocatori al mondo, da cui era uscito dopo quattro anni di ininterrotta permanenza. A Sopot il cammino della testa di serie numero 2 è partito in scioltezza, ha vissuto un momento di esitazione nei quarti di finale contro il tedesco Oscar Otte ed ha raggiunto l’apice in finale contro lo spagnolo Daniel Gimeno Traver, numero 157 delle classifiche mondiali: una sfida durissima, contrassegnata da due tie-break consecutivi, vinti uno per parte e un terzo set ad appannaggio di un Lorenzi finalmente ritrovato!

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

Una risposta a Challenger Sopot (64.000 €, terra): Paolo Lorenzi…Venti di guerra! In Polonia in senese ritrova sè stesso dopo i tanti guai fisici del 2018

  1. Il vicino di sarasota scrive:

    Che bello commento per uno bello giocatoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *