ITF Pontedera (25.000 $): Carabelli/Olivieri, che fermerà il passo a due argentino? I due sudamericani, in attesa delle semifinali, trionfano nel doppio

E’ un trionfo assoluto della scuola tennistica argentina nel Torneo Future ITF “Città di Pontedera” –Trofeo Devitalia (25.000 $ più ospitalità, www.itfpontedera.it). Il duetto composto da Camilo Ugo Carabelli e Genaro Olivieri continua a spadroneggiare e approda in semifinale: i due amici e connazionali daranno vita a un derby di semifinale sulla carta molto equilibrato, riproponendo lo scontro diretto di sette giorni fa disputato in finale nel Torneo ITF di Gubbio e vinto in quella circostanza da Carabelli.
A spezzare l’egemonia argentina ci ha provato Christian Lindell. un uomo e un tennista con due anime ben distinte: da una parte svedese di origini e di passaporto, che ha deciso di vestire la maglia del paese scandinavo in Coppa Davis e qui ha raccolto davvero tante soddisfazioni (sette presenze e quattro vittorie), dall’altra brasiliano di nascita e di residenza, che preferisce vivere a Rio De Janeiro anziché a Stoccolma (vallo a capire…). Con il suo gioco potente e variegato, Lindell va in vantaggio per 5-3 nel primo set: qui Olivieri piazza un break di tre giochi consecutivi e si porta ad un punto dal primo set, ma la testa di serie numero 2 si salva e allunga nel tie-break. La reazione d’orgoglio dello svedese, semifinalista lo scorso anno nell’ITF di Pontedera, rimane effimera: ad inizio del secondo set le energie sono già finite, e la regolarità estrema di Olivieri trova terreno fertile negli errori sempre più frequenti dell’avversario. L’argentino mette a segno addirittura un parziale di dodici games a uno contro un Lindell ormai stremato.
Molto più agevole è stato il successo di Camilo Ugo Carabelli. Il diciannovenne di Buenos Aires ha confermato contro Lorenzo Frigerio quanto di buono già aveva mostrato nei turni precedenti: rispetto ai suoi connazionali, può contare su un fisico massiccio e su un montante di diritto che lo proiettano verso livelli di eccellenza. Alla sua forza si è contrapposta la stanchezza del lecchese, costretto ieri a terminare le sue fatiche contro Davide Galoppini oltre l’una di notte: se la settimana scorsa nelle semifinali dell’ITF di Gubbio la loro sfida si era conclusa soltanto per 7-5 al terzo a favore di Carabelli, quest’oggi il tennista argentino ha potuto disporre dell’avversario in poco più di un’ora. Carabelli/Olivieri, per completare il monopolio argentino, hanno conquistato anche il titolo di doppio battendo i connazionali Zukas/Etcheverry.
Il terzo qualificato per i quarti di finale è il brasiliano Jose Pereira, che sconfigge con il punteggio di 46 64 63 il bosniaco Nerman Fatic. Completa il programma dei quarti di finale il match in serale tra Daniel Dutra da Silva e Riccardo Balzerani. L’ingresso sui campi del Ct Pontedera è libero per tutta la durata della manifestazione.

RISULTATI QUARTI DI FINALE SINGOLARE
Ugo Carabelli C. (ARG, 3) b. Frigerio L. (ITA) 61 62
Olivieri G. A. (ARG, 7) b. Lindell C. (SWE, 2) 67 61 60
Pereira J. (BRA, 4) b. Fatic N. (BIH) 46 64 63

FINALE DOPPIO
Ugo Carabelli C./Olivieri G. A. (ARG/ARG) b. Zukas M./Etcheverry T.M. (ARG/ARG) 76 67 10-3

QUALIFICAZIONI

SINGOLARE

DOPPIO

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *