ITF “Under 18″ Città di Firenze: con l’eliminazione della numero 1 Francesca Jones, Tatiana Pieri diventa naturale favorita! Brilla ancora il qualificato poggibonsese Duccio Petreni

Tathiana Pieri sui campi del Ct FirenzeLa danese Clara Tausen, 14 anni, eletta migliore giocatrice juniores dell’anno 2016 in Danimarca, premiata accanto al suo idolo Caroline Wozniacki, ha estromesso dal torneo femminile fiorentino la numero uno del seeding, quella Francesca Jones che era arrivata con i presupposti giusti per vincere. Ma, al di là del netto punteggio (63 61) la giocatrice danese, fisico imponente da diciottenne, si è dimostrata di un altro livello tanto da far sbilanciare qualcuno nel pronostico finale in suo favore. Eppure la giocatrice inglese che si allena in Spagna, nonostante le sue note difficoltà fisiche (ha otto dita nelle mani), è sembrata una tennista con un possibile futuro roseo nel mondo del tennis, tanta è la sua voglia di emergere. Purtroppo il sorteggio, visto il giorno dopo, non le è stato favorevole.
Così diventa la lucchese Tatiana Pieri la logica favorita del torneo, almeno è quello che dice il seeding che la vede posizionata al secondo posto. E l’esordio è stato promettente. Sul campo centrale ha avuto la meglio (63 60) sulla bosniaca Nefisa Berberovic.
ltra nota positiva per la toscana arriva in campo maschile da parte del senese Duccio Petreni, portacolori del Circolo Tennis Poggibonsi, che in due set (64 63) ha superato l’ostico norvegese Peter Anker che, nel ranking, lo precedeva di tantissime posizioni. Con la vittoria di Petreni diventano tre gli atleti toscani che approdano al secondo turno della 42esima edizione del torneo internazionale giovanile di Firenze. Assieme al senese, il carrarino Lorenzo Musetti e la Pieri. Oltre a lei, tra le racchette azzurre brillano la siciliana Francesca Bilardo, numero tre del torneo, che ha eliminato (64 61) la bergamasca Lisa Pigato la più giovane partecipante del “Città di Firenze” essendo nata nel 2003, e la romana Alice Amendola, seguita dal maestro Stefano Cobolli, vecchia conoscenza del tennis toscano, che, dopo le qualificazioni, ha superato anche il primo turno battendo (61 62) la slovena Kristina Novak.
Nel maschile, in attesa della discesa in campo di tutti i favoriti e soprattutto del numero uno, l’americano Olukayode Ayeni, buono il comportamento degli italiani. Detto di Duccio Petreni, c’è da rallegrarsi per le vittorie del romagnolo Manuel Mazza, proveniente dalle quali, che ha eliminato in tre set (61 46 62) il britannico Harry Wendelken, di Gianmarco Ortenzi, altro qualificato, che ha battuto (64 62) il siciliano Alessandro Ingarao e di Nicolò Inserra, è la rivolta dei qualificati, che in due set (75 60) ha estromesso il portacolori delle isole Mauritius Amaury De Beer.
Sono cominciati anche i tornei di doppio che vedono come favoriti al maschile le coppie formate da Ayeni-Soto (Usa/Cina) e Frinzi-Forti (Ita), mentre al femminile le coppie uno e due sono Bilardo-Pieri (Ita) e Jones-Piccinetti (Grb/Ita). Inizio alle ore 10.00 con tutti gli incontri relativi al secondo turno di singolare e dei quarti di doppio. L’ingresso è libero.

Ufficio Stampa Ct Firenze

QUALIFICAZIONI MASCHILI

SINGOLARE MASCHILE

DOPPIO MASCHILE

QUALIFICAZIONI FEMMINILI

SINGOLARE FEMMINILE

DOPPIO FEMMINILE

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>