ITF Under 18 “Città di Firenze”: il quindicenne carrarese Lorenzo Musetti lotta e porta in alto i destini della toscana assieme a Tatiana Pieri

Lorenzo Musetti si qualifica per i quarti di finale a FirenzeLorenzo Musetti, il tennista toscano, quindicenne, che ha scelto come idolo un certo Roger Federer e sogna di calpestare l’erba di Wimbledon, al momento si accontenta di entusiasmare gli appassionati che, sempre in numero maggiore, accorrono sulle tribune del Circolo Tennis Firenze per il Torneo Internazionale ITF Under 18. Contro il coriaceo ceco Evzen Holis se le vista brutta, tanto da essere arrivato sul baratro della sconfitta, ma qui ha deciso che non era ancora giunto il momento di chiudere con Firenze ed ha reagito alla grande rimontando l’avversario che credeva in cuor suo di avere già vinto. In effetti con il primo set in tasca ed il vantaggio di 5-2 nel secondo, pochi erano disposti a scommettere sul’azzurro. Invece, Musetti ha rotto gli indugi, ha iniziato a giocare come sa e una volta pareggiato i conti vincendo il secondo set (75) ha proseguito con identico ritmo tagliando il traguardo finale con il punteggio di 62. Veramente niente male. Nei quarti la speranza azzurra se la dovrà vedere con un’altra sorpresa del torneo, lo svizzero Henry Von Der Schulenburg che, partito dalle qualificazioni ha trovato la strada per raggiungere i quarti. Negli ottavi ha facilmente avuto la meglio (62 62) sulla testa di serie numero 12, il danese Philip Hjorth.
Dopo Musetti, anche la lucchese Tatiana Pieri, forte del tifo di tutto il nucleo familiare, per l’occasione è rientrata anche Jessica dalla Turchia, ha superato agevolmente (63 62) la croata Oliynkova e si è portata in semifinale dove aspetta la vincente del match tutto estero tra la britannica di chiare origini rumene Emma Raducanu e la slovacca Barbora Matusova. La Pieri, per non lasciare nulla, ha raggiunto in coppia con la siciliana Francesca Bilardo anche la finale del torneo di doppio che sarà disputata nella giornata di domani e che vedrà le azzurre opposte al duo bosniaco-croato Berberovic-Zelic. A sua volta la Bilardo è in campo per disputare i quarti di finale con la tedesca Schmidt.
Nel frattempo ha chiuso vittoriosamente anche il numero uno del seeding maschile, Olukayode Ayeni. Dopo un primo set molto lottato in cui il tedesco Kai Lemstra ha spesso messo in difficoltà l’americano che è, comunque, riuscito a vincere al tie break (12-10), nel secondo non c’è stata storia. Troppo superiore l’americano che ha rifilato un cappotto al tedesco. Punteggio finale 76 60. In campo maschile, oltre Lorenzo Musetti, anche l’azzurro Francesco Forti è approdato nei quarti. L’italiano, testa di serie numero sei, dopo la semifinale del doppio conquistata in coppia con Mattia Frinzi, ha superato in singolare uno degli ultimi sudamericani rimasti in gara, il brasiliano Soares Klier Junior, l’altro è il cileno Soto, con il punteggio di 62 61.
Domani programma intenso a partire dalle ore 10.30; si inizia con le semifinali femminili, quindi i quarti del torneo di singolare maschile e, in chiusura le finali di doppio maschile e femminile.

Ufficio Stampa Ct Firenze

QUALIFICAZIONI MASCHILI

SINGOLARE MASCHILE

DOPPIO MASCHILE

QUALIFICAZIONI FEMMINILI

SINGOLARE FEMMINILE

DOPPIO FEMMINILE

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>