Occhio di falco – 8a puntata: le novità regolamentari più importanti della stagione agonistica 2017

Occhio di falco - Ottava puntataRiprende ogni 15 del mese sulle nostre colonne la rubrica  “Occhio di falco”. La rubrica si occupa di tematiche inerenti ai regolamenti e ai codici di comportamento dentro e fuori il campo da tennis, argomento spesso poco conosciuto dagli stessi tennisti, e sarà curata dalla Redazione di Grantennis Toscana in collaborazione con un ex giudice arbitro nazionale esperto in materia: ogni mese analizzeremo una regola del gioco, con tutte le sue interpretazioni più corrette. Potete scrivere i vostri dubbi o curiosità sotto forma di commento, e saremo lieti di rispondervi.

Con il 2017 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Tecnico Sportivo FIT , e con questo alcune novità che riguardano i Campionati a Squadre ed i Tornei Individuali.
Per quanto riguarda i campionati a squadre , visto che l’inizio dei campionati  di serie D e serie C  è prossimo , novità importante, è stata l’abolizione delle figure del vivaio over 30 e  8+. Come si ricorderà nel vecchio Regolamento dei Campionati a Squadre nella formazione, presentata al Giudice Arbitro per ogni incontro intersociale , era obbligatorio inserire minimo, per la Serie C sia maschile che femminile, un giocatore che avesse avuto  le caratteristiche di vivaio e quindi che avesse giocato almeno due anni anche non consecutivi nei settori giovanili dell’affiliato rappresentato (prima dei 16 anni), oppure di un atleta che fosse stato tesserato per l’affiliato rappresentato per almeno 8 anni consecutivi più quello in corso. Rimane quindi obbligatorio inserire in formazione almeno un vivaio Under 30 in Serie C (due nei campionati maschili di A1, A2 e B), con una logica penalizzazione per quei circoli che non avranno seguito una politica di rinnovamento giovanile.
Novità altrettanto importante riguarda la possibilità di schierare giocatori trasferiti (variati): se nel regolamento precedente era previsto un numero massimo di uno per incontro adesso sarà possibile inserirne due per i campionati maschili serie A1, A2, B, C, mentre ne rimane uno per quelli femminili Tra le novità del 2017 c’è anche l’esclusione per i giocatori under 18 trasferiti dalla limitazione dell’art. 185 RTS ( ex art. 72 RCS ), per cui possono disputare il campionato giovanile a squadre under 18 per l’affiliato di destinazione a prescindere dalla classifica posseduta. Secondo l’articolo citato infatti un giocatore under trasferito non può disputare il campionato a squadre giovanile per l’affiliato di destinazione per i due anni successivi al trasferimento ed eventualmente anche quello in corso di ultimazione.
Per quanto riguarda i tornei una novità importante, relativa all’attività non agonistica , è aver abbassato la massima classifica agonistica che può essere accettata in un torneo non agonistico: precedentemente era 4.2, mentre adesso è stata portata a 4.4 escluso quei giocatori che dopo il 2003 sono stati classificati Terza Categoria indipendentemente dalla loro classifica attuale. Altra novità  riguarda il numero massimo di incontri al giorno programmati in un torneo, che è stato unificato per tutti i settori di età . Un giocatore può disputare massimo tre incontri al giorno, massimo due in mezza giornata ma se gli incontri sono singolari il limite diventa massimo due al giorno uno in mezza giornata con un minimo di riposo tra un incontro e l’altro. Il riposo minimo è determinato dal tipo di gara ( se all’aperto o al coperto ) e dalla durata di questa: per esempio se un incontro è durato tra i 60 ed i 90 minuti giocato all’aperto , il giocatore ha diritto ad un riposo di 60 minuti. Ovviamente tocca ai circoli non compiere “abuso” di questa regola per il benessere dei giocatori!

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

2 risposte a Occhio di falco – 8a puntata: le novità regolamentari più importanti della stagione agonistica 2017

  1. Michele scrive:

    Mia figlia anno 2001 trasferita quest’anno può partecipare al campionato under a squadre?

    • Redazione Grantennis Toscana scrive:

      La giocatrice nata nel 2001 è una under 16 secondo anno, per quest’anno quindi non può giocare per l’affiliato di destinazione a meno che non possieda una classifica uguale od inferiore a 3.5

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>