Torneo Open Tc Poggibonsi (2.000 € + 1.000 €): Daniele Capecchi va a segno senza giocare, sorpresa tra le donne con Sara Gambogi! Il circolo di casa registra i clamorosi exploit di Petreni e Galieni

I ball bays per la finale dell'Open a PoggibonsiSi è concluso nel weekend uno degli appuntamenti più classici e più sentiti di tutto il circuito toscano, il Torneo Open maschile e femminile – 18° Trofeo Chianti Banca organizzato dal Tc Poggibonsi e dotato di 3.000 € di montepremi (2.000 € per gli uomini e 1.000 € per le donne), più ospitalità dai quarti di finale.
Quest’anno più di sempre l’importante rassegna valdelsana ha raggiunto livelli qualitativi e di partecipazione elevatissimi, e il maltempo degli ultimi giorni non ha rovinato lo svolgimento delle partite decisive.
Purtroppo la finale maschile non si è svolta a causa del forfait di Matteo Trevisan, impossibilitato a giocare a causa della pubaglia: ne approfitta il numero 2 Daniele Capecchi, che vince il titolo senza giocare ma nei due match precedenti aveva sofferto al terzo set sia contro Filippo Borella che contro Andrea Turini. Da sottolineare il torneo strepitoso del giovane 2.5 di casa Duccio Petreni, che supera alla grande i 2.3 Filip Tomanic e Federico Teodori prima di arrendersi con onore al favorito Matteo Trevisan. Grande sorpresa tra le donne, dove si impone la talentosa 2.6 piombinese Sara Gambogi, vittoriosa in finale su Gaia Bandini: semplice il successo decisivo, mentre la semifinale contro Francesca Frappi Poldini si era concluso solo dopo una durissima maratona. Per i colori di casa un po’ di delusione per la numero 1 Serena Frazzitta, eliminata a sorpresa dalla Bandini in semifinale, mentre è da applausi il cammino di Eleonora Galieni, “mamma volante” tornata a livelli altissimi con i “positivi” su Nastasia Lazzi e Valentina Del Marco.

PRIMO TABELLONE DI QUALIFICAZIONE MASCHILE

SECONDO TABELLONE DI QUALIFICAZIONE MASCHILE

TABELLONE PRINCIPALE MASCHILE

TABELLONE DI QUALIFICAZIONE FEMMINILE

TABELLONE PRINCIPALE FEMMINILE

Condividi su:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *