A Pontedera riapre il tennis: è il primo circolo in Italia! Con un’ordinanza il sindaco sconfessa il Governo e dal 4 maggio autorizza il gioco del tennis

Arriva una notizia a dir poco clamorosa da Pontedera. Con l’ordinanza comunale numero 83 del 30 aprile 2020 che riportiamo qui di seguito il sindaco di Pontedera Matteo Franconi delibera la riapertura, a partire da lunedì 4 maggio, di alcune attività sportive tra cui il tennis! L’ordinanza sancisce la possibilità di svolgere la pratica tennistica, con massimo due giocatori per campo, nei campi all’interno del Circolo Tennis Pontedera. Mentre tutti gli altri locali di servizio interni alla struttura dovranno rimanere chiusi, i giocatori potranno tuttavia accedere ai campi da gioco senza potersi trattenere più di dieci minuti oltre al loro turno di gioco: tra un turno di gioco e l’altro all’interno dello stesso campo dovranno intercorrere almeno 20 minuti di pausa, lasso di tempo in cui sarà obbligatoria la sanificazione degli arredi interni al campo.
Si tratta di una decisione senza precedenti presa dal primo cittadino: ad eccezione degli allenamenti dei giocatori professionisti e dei non professionisti inseriti nelle liste di interesse nazionale, di fatto Pontedera sarà l’unico comune in Italia in cui sarà possibile giocare a tennis. Con questa ordinanza il sindaco sconfessa apertamente il decreto governativo del 10 aprile, che sospende le attività dei circoli sportivi in tutto il territorio nazionale, e il decreto governativo del 26 aprile, che consente gli allenamenti unicamente ai tennisti professionisti di interesse nazionale. E’ una notizia di enorme portata, che potrebbe avere grandi ripercussioni a livello politico e sportivo.

** Dopo la pubblicazione del nostro articolo anche i governatori di Abruzzo e Sicilia hanno deliberato la riapertura di tutti i circoli tennis nei territori regionali a partire dal 4 maggio

2 Commenti
  1. Patrizia

    Precisiamo: il circolo è aperto SOLO per i residenti del comune, solo per affittare un campo all’aperto per 2 giocatori. Ci saranno orari sfalsati tra campi, sanificazione ogni ora al cambio degli utenti, sarà possibile solo prenotare on line, si dovrà arrivare massimo 10 minuti prima. Semplicemente visto che si può fare attività motoria all’aperto, il comune ha deciso di mettere a disposizione gli spazi, con regole molto rigide.

    1 Maggio 2020 at 12:56 - Rispondi
  2. Fabio

    Tanto semplicemente non sarà visto che è l’unico in tutta Italia.
    Quanto alle misure e alle limitazioni mi pare il minimo per assicurare un po’ di sicurezza agli utenti, anche se penso
    che il Sindaco e il Presidente si prendano una bella responsabilità, senza sottacere che cosi’ iniziano le prime eccezioni e quindi i primi privilegi, addirittura all’interno della stessa regione.
    Sia chiaro, io ho mal sopportato questa chiusura perché penso che la crisi economica sarà peggio del virus, ma almeno all’interno della stessa regione le regole dovrebbero essere uguali per tutti.
    Comunque, beati voi e buon divertimento!

    1 Maggio 2020 at 17:45 - Rispondi

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata