Colpo di scena: la FIT Toscana invia al Ministero la lista di tutti i tesserati come atleti di interesse nazionale! Basterà a ripartire?

Apprendiamo dal sito ufficiale del Comitato Toscano della Federazione Italiana Tennis presieduto da Luigi Brunetti un clamoroso colpo di scena. “Come Federazione abbiamo già mandato a Sport e Salute l’elenco degli atleti di livello nazionale, tutti i tesserati dalla prima alla quarta categoria – queste le parole del consigliere nazionale Guido Turi per poter far iniziare a giocare fin dal 4 maggio tutti gli atleti classificati. Attendiamo una risposta dal Ministro Spadafora che ci indicherà chi potrà giocare. Noi contiamo di far riprendere almeno tutti i giocatori classificati entro la Terza categoria ma riteniamo che sarebbe giusto poter dare questa opportunità a tutti”.
Si tratta di una svolta inattesa, che in caso di accettazione da parte del Governo porterebbe alla possibilità per tutti i tennisti tesserati di scendere in campo già dal 4 maggio. Aggirando in questo modo la regola del Decreto Governativo che permetterà di allenarsi, dal 4 maggio, unicamente ai professionisti e ai non professionisti indicati come atleti di interesse nazionale, la FIT spera di sbloccare l’impasse. Ma onestamente appare difficile che il Governo Conte possa accettare una proposta del genere: se tutti i comitati regionali seguissero la Toscana, significherebbe dare il via contemporaneamente a 78.934 giocatori, senza considerare i non classificati, una responsabilità enorme per le nostre istituzioni. E poi rimane il problema di dove giocare, dal momento che il Decreto Governativo ha confermato la chiusura obbligatoria per tutti i centri sportivi e circoli tennis.

11 Commenti
  1. Fabrizio

    Io credo che giocando solo i singolari non ci possono essere problemi basta non poter utilizzare gli spogliatoi e poi invece di bloccarci in casa sarebbe meglio meno chiacchere e più tamponi a cadenza quindicinale Fabrizio

    28 Aprile 2020 at 20:07 - Rispondi
  2. Stanforever

    Pensate ai ragazzi…giovani atleti under chiusi in casa da due mesi senza scuola senza amici senza campo senza allenamenti …cosa avete al posto del cervello segatura? Pensateci

    28 Aprile 2020 at 20:40 - Rispondi
  3. Giacomo Frullini

    Si dove li fate giocare nei parchi scienziati?

    28 Aprile 2020 at 20:43 - Rispondi
    • Andrea

      Be’ e fognini dove gioca,genio? Se gioca in un centro sportivo, ci giochiamo anche noi

      29 Aprile 2020 at 9:23 - Rispondi
      • Giacomo Frullini

        Mi piacerebbe conoscerti così potrei dirti in faccia che non capisci un cazzo!!!!!! Cosa centra Fognini con te….. come la cioccolata e la merda…. scusami tanto!!!!

        29 Aprile 2020 at 15:32 - Rispondi
        • Max

          accidenti, abbiamo a che fare con un vero “lord”………

          30 Aprile 2020 at 15:11 - Rispondi
          • Giacomo Frullini

            Grazie mille ho studiato ad Oxford infatti

            30 Aprile 2020 at 15:49
    • Stanforever

      Forse ti è sfuggito l’uscita una settimana fa di un decalogo di regole proposte dalla FIT per la riapertura dei circoli e.la ripresa delle attività molto dettagliato. Basterebbe riaprire tutti quei centri che si allineano alle nuove disposizioni e ti garantisco sono tanti. Sul tema scienziati lascia stare sono stati capaci di dire tutto e il contrario di tutto.buona giornata

      29 Aprile 2020 at 10:45 - Rispondi
  4. Daniele

    Nessuna notizia quando si può iniziare a fare la manutenzione dei campi. Dopo tre mesi di abbandono necessitano di almeno 15 giorni di lavoro (parlo per 10 campi) e poi c’è da pensare il taglio dell’erba etc. Daniele

    29 Aprile 2020 at 10:18 - Rispondi
  5. ALESSANDRO

    I campi da tennis sono per lo più all’interno di circoli,
    Pertanto bisogna riaprire almeno parzialmente i circoli per poter usufruire dei campi da tennis.
    Il Tennis è uno sport sicuro i giocatori e gli allenatori sono e possono stare benissimo a distanza di sicurezza

    29 Aprile 2020 at 10:40 - Rispondi
  6. Sergio Salvati

    Tutti vogliamo ricominciare ma queste mosse da furbi non fanno altro che ritardare la ripartenza

    30 Aprile 2020 at 8:17 - Rispondi

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata