Comunicato FIT: i circoli sono sgravati dal pagamento delle tasse federali fino a fine anno

Ci fa piacere attestare che alcune delle richieste da noi portate avanti nella petizione promossa per sostenere i circoli tennis in gravissima difficoltà a causa di questa emergenza legata al Coronavirus siano state ascoltate. In un comunicato ufficiale pubblicato ieri infatti la Federazione Italiana Tennis ha sancito la sospensione delle tasse federali a carico dei circoli da qui fino a fine anno. Ecco nel dettaglio le misure intraprese:

  • Abolizione della tassa d’iscrizione ai Campionati a Squadre e a tutte le manifestazioni a squadre organizzate dai Comitati Regionali nel 2020. Ai Circoli Affiliati che hanno già provveduto all’iscrizione saranno restituite le quote versate.
  • I circoli che organizzeranno tornei da quando riprenderà l’attività fino alla fine del 2020 saranno esentati dal pagamento della tassa di approvazione.
  • Tutti i circoli riceveranno a titolo gratuito due cartoni da 72 palle ciascuno a titolo di rimborso della quota annuale di affiliazione.
  • I circoli che organizzeranno tornei giovanili da quando riprenderà l’attività fino alla fine del 2020 riceveranno un ulteriore contributo in palle commisurato alle dimensioni del torneo stesso.
  • I circoli che organizzeranno tornei giovanili da quando riprenderà l’attività fino alla fine del 2020, oltre a non pagare la tassa di approvazione saranno anche sollevati dalle spese relative al Giudice Arbitro, cui provvederà direttamente la FIT.
  • Ragazze e ragazzi under 16 – 14 – 12 – 10 che disputeranno tornei da quando riprenderà l’attività fino alla fine del 2020 saranno esentati dal pagamento della quota di iscrizione.
  • E’ rinviato di due mesi il pagamento delle rate di marzo e aprile 2020 dei mutui stipulati dai circoli che hanno avuto accesso al Fondo Rotativo per la realizzazione di impianti.

Ovviamente si tratta di misure parziali e teoriche: tutto è legato alla durata dell’emergenza, e nel caso in cui l’intera stagione agonistica venisse cancellata i circoli non potranno usufruire di nessuna delle misure indicate. Pensare che questi provvedimenti bastino da sole per salvare i circoli colpiti duramente da questa crisi è utopia: speriamo che, al momento opportuno, anche il Governo intervenga per assistere, economicamente e non solo, le società sportive. Tuttavia si tratta di un inizio e di un piccolissimo spiraglio di luce in mezzo a tante nuvole nere.
Il prossimo provvedimento della Federazione dovrà riguardare gli insegnanti e i collaboratori sportivi, esponenti di una categoria lavorativa già di per sè non riconosciuta e non tutelata a termini di legge, che rischia di subire danni gravissimi a causa dello stop forzato per l’emergenza Coronavirus.

1 Commento
  1. Fabrizio

    Ma che cosa dovrebbe essere questo??
    Un elemosina pr caso???
    Togliete casomai i soldi delle affiliazioni dei giocatori agonisti e non che scade il 31 Marzo…
    Il resto scusate ma sono cazzate…

    22 Marzo 2020 at 15:36 - Rispondi

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata