ITF “Città di Piombino” (15.000 $): ullalà, quelle puissance! La Francia mette un carico da cento sulla quattordicesima edizione, Capecchi guida il fronte di una difficile resistenza…

Si accendono i riflettori sulla quattordicesima edizione del Torneo ITF maschile “Città di Piombino” (15.000 $): la rassegna internazionale è ormai un classico della programmazione estiva toscana, uno dei tre tornei internazionali “senior” ospitati nella nostra regione assieme a Firenze e Pontedera, e quest’anno assume un significato ancora più speciale in quanto aprirà i battenti di “Piombino 2020 – Città europea dello Sport”.
Venendo alle vicende che si disputeranno sui campi in veloce della costa labronica, oggi prenderanno il via i tabelloni principali di singolare e di doppio. Il main draw quest’anno è contraddistinto da una peculiarità davvero straordinaria: i primi quattro tennisti del ranking infatti sono francesi, a partire dal numero 1 Hugo Gaston e dal numero 2 Matteo Martineau. I “cugini” transalpini dunque sembrano favoritissimi per mettere a segno un bis che manca dal 2015, dai tempi dell’unico successo francese siglato da Quentin Halys. Ma le altre nazioni non staranno a guardare, e rispondono con il bosniaco Nerman Fatic e il belga Yannick Mertens. L’Italia quest’anno, almeno sulla carta, sembra tagliata fuori dalla lotta per il titolo visto che non ha nessun esponente tra le otto teste di serie, ma mai dire mai: le speranze sono riposte in Francesco Vilardo, Simone Roncalli e nei toscani Walter Trusendi e Daniele Capecchi, quest’ultimo protagonista di un prodigioso ritorno tra i “pro” dopo due anni di stop e del primo titolo internazionale a Tabarka.

TABELLONI

0 Commenti

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata