La UISP reagisce alla decisione della FIT con un durissimo comunicato

Sul proprio sito ufficiale, la UISP ha pubblicato ieri un comunicato stampa che riportiamo fedelmente.

No ai furbetti dello sport. Ora davvero basta!
Stiamo assistendo in queste ore a comunicati, dichiarazioni, da parte di Federazioni sportive nazionali che stanno predisponendo norme per eludere le disposizioni del DPCM.
Gridiamo Vergogna!
Il diritto allo sport di base e per tutti lo si difende rispettando le norme e nello stesso tempo rivendicando la pari dignità e le pari opportunità con gli altri comparti produttivi, come abbiamo avuto modo di sottolineare in questi giorni e in queste ore.
Ribadiamo la necessità di predisporre ingenti risorse per sostenere il diritto allo sport e chiamiamo le autorità competenti non solo a vigilare ma ad intervenire pesantemente con sanzioni in merito.
Non ci stiamo alla gara sull’elusione delle regole, la Uisp vuole giocare pulito: è il nostro patto etico con le nostre Asd, Ssd, i nostri soci e con il paese!

Il riferimento, neppure troppo velato, è alla decisione della Federazione Italiana Tennis (e non solo) di inserire tutti i propri tesserati agonisti nella lista degli atleti abilitati a partecipare a competizioni di interesse nazionale. Un escamotage che consente a decine di migliaia di atleti di poter praticare il tennis all’interno delle strutture al coperto, ipotesi consentita dal Decreto Ministeriale unicamente agli atleti di interesse nazionale.

4 Commenti
  1. Giovanni

    La FIT fattura milioni di euro all’anno per cosa scusate… me lo spiegate?
    Binaghi dimettiti nemmeno la
    Faccia ci hai messo…..
    Vi siete
    Limitati a improvvisare un comunicato “strampalato” senza nemmeno spiegarne criteri e motivazioni..
    sono anni che avete lasciato un settore allo sbando…

    29 Ottobre 2020 at 10:20 - Rispondi
    • Rn

      Giovanni restare a casa fa male esci e fai sport evita questi commenti idioti

      30 Ottobre 2020 at 6:35 - Rispondi
  2. Gallo

    La UISP si espone solo ed esclusivamente per ragioni politiche. Il tennis, all’ aperto o indoor, è una attività sportiva che da’ ampie garanzie di sicurezza, per ovvi motivi. Siccome sono dell’ opinione che lo sport faccia bene alla salute, soprattutto in questi periodi di psicosi indotta, credo che l’ azione della UISP dovrebbe essere solo ed esclusivamente quella di intercedere con il governo per garantire la pratica di ogni attività.

    1 Novembre 2020 at 10:15 - Rispondi
  3. Moreno

    Pienamente in accordo.

    8 Novembre 2020 at 14:12 - Rispondi

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata