Open Padel Santa Croce: scendono in campo i fenomeni della “bandeja” Bruno/Rocafort e Salandro/Calneggia

E’ il giorno del debutto dei grandi campioni nel “Torneo Open maschile” di Padel organizzato dal Tennis & Padel Club Santa Croce, dotato di 2.000 € di montepremi. Sabato 11 settembre infatti sono in programma i quarti di finale (inizio ore 16.00), con la discesa in campo delle prime quattro teste di serie.
Cresce in particolare l’attesa di vedere all’opera le prime due coppie favorite, Michele Bruno/Manuel Rocafort da una parte, Agustin Salandro/Cristian Calneggia dall’altra. Il curriculum di questi quattro campioni all’interno del rettangolo blu è impressionante e garantisce uno spettacolo senza precedenti nel pisano. Ne è testimonianza il valore attuale di Michele Bruno, numero 3 d’Italia e uno dei pochissimi partecipanti azzurri all’unica tappa italiana del World Padel Tour, la massima espressione planetaria del Padel, organizzata questa settimana a Cagliari. Oppure il curriculum eccezionale di Cristian “Toto” Calneggia, argentino che vanta un best ranking di numero 17 al mondo e la disputa della bellezza di 140 incontri all’interno di tornei del World Padel Tour. Non sono da meno, infine, i borsini di Rocafort e Salandro, spagnolo il primo e argentino il secondo, altri due esponenti di spicco del movimento padelistico nazionale.
Di fronte a una bocca di fuoco così devastante, il compito delle due coppie toscane più blasonate e già qualificate per i quarti, Pietro Fanucci/Leonardo Santangelo e Jacopo Bizzi/Tommaso Berti, sarà proibitivo ma la loro soddisfazione nello sfidare dei sodalizi così prestigiosi è massima. Esattamente come loro ci proveranno le coppie che nei giorni scorsi hanno superato le qualificazioni guadagnandosi un posto nel tabellone principale, come De Luca/Romeo (46 62 63 su Volpi/Volpi) e Piccioli/Blunda (62 63 su Baldini/Lepri).
Domenica 12 settembre si disputeranno a partire dalle ore 17.00 le semifinali e la finalissima della prima edizione del Torneo Open Maschile del Padel Club Santa Croce. L’ingresso per il pubblico è libero nel rispetto delle attuali norme vigenti per il contenimento del virus covid-19.

0 Commenti

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata