Serie A Tennis Live: a Parma il Tc Sinalunga è più veloce del vento, secondo successo consecutivo per 6-0!

Per la seconda domenica consecutiva il Tennis Club Sinalunga si impone con il massimo punteggio (6-0), questa volta in trasferta ai danni del Tennis Castellazzo Parma: una sfida delicata, non tanto per il valore assoluto della compagine emiliana ma per il terreno di gioco molto rapido che mischiava le carte e i valori delle squadre in campo.
Tuttavia una splendida prestazione di tutti i ragazzi capitanati da Diego Alvarez e Giovanni Galuppo ha dissipato ogni dubbio ed ha permesso di uscire dall’Emilia Romagna a punteggio pieno, delineando una classifica del girone molto favorevole in ottica play-off. Il risultato finale parla di un dominio assoluto dei sinalunghesi, capaci di chiudere i conti già ai singolari e straripanti pure in doppio. Se quelle del belga Yannick Mertens, al debutto stagionale e in perfetta sintonia sui terreni rapidi, Luca Vanni e Marcello Serafini sono state vittorie nettissime, la palma del migliore di giornata se la merita Matteo Gigante: contro un avversario parecchio ostico sul veloce come Alessandro Tombolini, ex numero 660 al mondo e uno dei “veterani” più forti d’Italia, il giovane mancino ha vinto l’unica partita sofferta del programma odierno, aggiudicandosi un delicato tie-break nel primo set prima di chiudere con il punteggio di 76 64.
Adesso il Tc Sinalunga è atteso dalla sfida decisiva che presumibilmente darà molte risposte circa le possibilità di raggiungere il primo posto in classifica nel girone: si tratta del match casalingo di domenica prossima contro il Filari Tennis di Messina, altra capolista a sette punti assieme alla compagine chianina.

CASTELLAZZO PARMA – TC SINALUNGA 0-6
Mertens Y. (S) b. Trascinelli R. (C) 60 60
Gigante M. (S) b. Tombolini A. (C) 76 64
Vanni L. (S) b. Curci (C) 63 64
Serafini M (S) b. Botti (C) 60 63
Gigante/Mertens (S) b. Montenet/Curci (C) 46 62 10-4
Licciardi/Serafini (S) b. Tombolini/Bonazzi (C) 62 63

0 Commenti

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata