Toscana e Campania passano in zona rossa da domenica: ecco cosa succede al tennis…

Arrivano brutte notizie per la Toscana e la Campania. In base all’ordinanza firmata oggi dal Ministro della Salute Speranza le due regioni passano in zona rossa a partire da domenica 15 novembre: pesano i dati dei contagi, e in particolare il tasso di contagiosità, schizzato alle stelle in Toscana, al punto da portare il Granducato dalla zona gialla alla zona rossa in appena una settimana. Passaggio che addirittura è immediato per la Campania, mentre altre tre regioni (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche) vengono “spostate” dalla zona gialla e dalla zona arancione.
Per quanto riguarda il tennis e le attività sportive vediamo quali sono le norme all’interno della zona rossa, dove di fatto entrerà in vigore un autentico lockdown.
– È vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute. E’ consentito svolgere attività motoria in prossimità della propria abitazione con obbligo di mascherina e nel rispetto della distanza interpersonale di un metro. E’ consentito altresì svolgere attività sportiva (es. corsa o ciclismo) esclusivamente all’aperto e in forma individuale.
Tutte le attività previste all’interno dei centri sportivi, anche all’aperto, sono sospese. Sono consentiti solamente gli allenamenti degli atleti partecipanti alle competizioni di interesse nazionale, dunque tutti i tesserati agonisti FIT, sia all’aperto che al chiuso purché senza pubblico. Non è chiaro se i tesserati agonisti possano varcare i confini comunali per svolgere i propri allenamenti qualora siano tesserati in un circolo fuori comune.
– Sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione. Sono consentite invece tutte le competizioni riconosciute di interesse nazionale dal CONI, dunque tutti i tornei individuali FIT: i tesserati agonisti sono autorizzati a iscriversi e a spostarsi per disputare ogni genere di torneo federale.

4 Commenti
  1. Manuela

    Chi ha fatto questa e dato queste disposizioni è un incosciente , e sicuramente avrà sulla coscienza tanti morti
    E’ vergognoso , perché i tesserati FIT NON SI AMMALANO?
    MA DOVE AVETE LA TESTA?

    14 Novembre 2020 at 5:14 - Rispondi
  2. Francesco

    Quindi i circoli rimaranno aperti ma solo per allenamenti di giocatori che possiedono la tessera FIT AGONISTICA?

    14 Novembre 2020 at 9:59 - Rispondi
    • Redazione GTT

      Esatto

      14 Novembre 2020 at 17:00 - Rispondi
  3. Francesca

    Non ho capito se posso spostarmi dal comune per allenarmi..

    14 Novembre 2020 at 18:41 - Rispondi

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata