Ufficiale: gli Internazionali BNL d’Italia si giocheranno a settembre, ma con diverse limitazioni per il pubblico del Foro Italico

L’ATP ha ufficializzato ieri la ripresa dell’attività professionistica con un calendario molto ristretto che inizierà il 14 agosto: nel giro di un mese e mezzo saranno organizzati due tornei dello Slam (Us Open e Roland Garros) e tre Master 1000 (Cincinnati, Madrid e Roma). La buona notizia per gli appassionati italiani è che gli Internazionali BNL d’Italia si disputeranno regolarmente al Foro Italico dal 20 al 27 settembre, una settimana prima dello Slam parigino: una situazione assolutamente atipica che potrebbe avere dei risvolti negativi in termini di partecipazione dei più forti giocatori e di pubblico.
E’ proprio l’argomento spettatori quello al momento più scottante. “Dovranno essere riorganizzate le misure di sicurezza di questa edizione particolare – ha commentato il presidente della Federazione Italiana Tennis Angelo Binaghi attraverso il sito ufficiale della FIT – ad esempio è possibile che tutti posti di tutti i campi siano numerati. E che, di concerto con Atp e Wta, ci si possa alzare e sedersi anche durante i game, per evitare assembramenti durante le pause dei cambi campo. Esclusi contatti tra pubblico e giocatori, poi percorsi dedicati e più punti di entrata. Oltre alle misure ormai consuete: mascherina obbligatoria e gel per tutti. Queste cose si aggiungono a quelle che dispongono Atp e Wta per garantire la salute dei giocatori e degli operatori al loro sostegno.” Si delinea dunque un quadro molto atipico per gli spettatori del Foro, che dovranno sottostare a regole piuttosto rigide e in alcuni casi non propriamente ideali per una fruizione serena degli incontri, fermo restando che le disposizioni governative potrebbero cambiare sulla base dell’evoluzione dei numeri del contagio.

0 Commenti

Invia un commento

La tua email non sarà pubblicata