Camila Giorgi, quanto guadagna la tennista italiana: numeri impressionanti

Tra le tenniste italiane più forti dell’ultimo decennio non può non rientrare Camila Giorgi e a 31 anni ha una carriera ancora lunga davanti

Continua a dare problemi il ginocchio destro, anche se ha dovuto dare forfait anche al WTA di Varsavia – dopo Budapest – per un dolore al polso. Camila Giorgi sta accusando il colpo, diversi i fastidi che le stanno precludendo molte occasioni importanti e che ne stanno minando un buon proseguimento di carriera.

Quanto guadagna Camila Giorgi? Lo stipendio della tennista
Camila Giorgi è ancora tra le tenniste italiane più forti – grantennistoscana.it (fonte foto ANSA)

Alti e bassi hanno caratterizzato le uscite recenti. Anche sul green di Wimbledon, che rimane uno dei suoi tornei preferiti, non ha quasi avuto il tempo di mettere piede perché è stata eliminata a bruciapelo dalla francese Varvara Gracheva (6-2, 6-4). E pensare che nel torneo di avvicinamento di Eastbourne era arrivata addirittura in semifinale, tutto lasciava ben sperare. Sulla sconfitta ha dichiarato: “Non ho giocato al massimo delle mie possibilità, come settimana scorsa. Quello è il mio vero livello, sarei potuta arrivare almeno al terzo set”.

Adesso nel mirino ci sono gli US Open, sul tipo di terreno però non si sbilancia: “Meglio il cemento americano che l’erba? Dipende dalla giornata”. Potrebbe essere l’anno giusto per provare ad agguantare il primo Slam della carriera, il papà Sergio è convinto che Camila possa arrivare nella Top10: “Senza infortuni sarebbe già tra le prime dieci al mondo, penso che possa ancora farcela comunque”, ha sottolineato ai microfoni del Corriere dello Sport.

Quanto guadagna Camila Giorgi? Carriera e stipendio

La tennista maceratese classe 1991 ha iniziato prestissimo a giocare ad alti livelli, già nel 2005 finisce in finale al Nike Junior Tour – che però non vinse – guidata da suo padre Sergio. Non ha voluto mai un altro allenatore, l’intesa col padre è fortissima: “Ha un carattere complicato ma di me si fida. Io riesco ad alleggerirle la testa. Abbiamo fatto dei tentativi negli anni per cambiare ma lei non è durata molto con altri coach”, ha ammesso.

Lo sport scorre nelle vene dei Giorgi, il fratello di Camila è calciatore mentre la sorella è morta a 23 anni nel 2011 in un incidente d’auto a Parigi. Il papà avrebbe scommesso sul suo addio al tennis in quel momento: “Pensavo avrebbe smesso di giocare però ha resistito. Ne sono fiero perché è stato un piccolo miracolo. Come l’ho vissuto? Ho dovuto far finta di niente, la famiglia doveva andare avanti e ho dovuto fare scelte drastiche. Camila sta somatizzando attraverso i tanti infortuni, purtroppo”.

Carriera e tesoretto di Camila Giorgi, quanto ha guadagnato finire
A Wimbledon nel 2012 riesce ad arrivare agli ottavi di finale – grantennistoscana.it (fonte foto ANSA)

Nel 2006 arriva il debutto da professionista, quando ha solo 14 anni, quell’anno chiude al 939esimo posto nel ranking WTA. La consacrazione vera e propria invece è del 2012: riesce ad arrivare fino agli ottavi a Wimbledon poi viene sconfitta da Agnieszka Radwańska (6-2, 6-3). Il primo torneo conquistato è quello di Hertogenbosch che le permette di diventare la numero 34 al mondo, in Italia solo nel 2017 diventa la tennista più forte. Il suo anno migliore è stato probabilmente il 2012, quando porta a casa il WTA 1000 di Montreal e finisce ai quarti di finale alle Olimpiadi di Tokyo.

Per quanto riguarda i guadagni, Camilla Giorgi in carriera grazie alle vittorie ottenute nei vari tornei del circuito è riuscita a mettere da parte un patrimonio di quasi 6 milioni di dollari. Uno dei più grossi bottini l’ha conquistato arrivando agli ottavi di finale del Roland Garros: un incasso complessivo di 220mila euro dollari.

Camila Giorgi nella bufera: ha simulato la vaccinazione Covid

Negli ultimi mesi la Giorgi è finita nell’occhio del ciclone. Tutte le prime pagine dei quotidiani le hanno dedicato un po’ di spazio, purtroppo non per meriti sportivi. Sia la tennista che la cantante Madame infatti sono al momento indagate, coinvolte nell’inchiesta della Procura di Vicenza per la vicenda legata alle false vaccinazioni anti-Covid. È stato il pubblico ministero Gianni Pipeschi a condurre gli accertamenti dai quali sarebbero stati rilevati un alto numero di casi simili. Le accuse sono di falso ideologico, peculato e corruzione.

Scandalo vaccini Covid, coinvolta anche Camila Giorgi
Nello scandalo delle false vaccinazioni anti-Covid è finita anche Camila Giorgi – grantennistoscana.it (fonte foto Instagram @camila_giorgi_official)

Entrambe pazienti della dottoressa Daniela Grillone Tecioiu, il medico emetteva false certificazioni di vaccinazioni contro il Covid e tra le personalità che si sarebbero avvalse dei suoi servizi ce ne sarebbero molte altre. A inizio anno, a gennaio, nell’incidente probatorio la Grillone Tecioiu era intervenuta con alcune dichiarazioni in merito. “Camila Giorgi è una mia paziente da quando ha 12 anni, non aveva mai fatto un vaccino. Madame? Non l’ho mai vista all’interno del mio studio”.

La tennista a domanda specifica del Corriere della Sera ha contrattaccato: “Le indagini procedono ma credo che la dottoressa abbia fatto nomi di personaggi famosi per coprirsi le spalle. Per quanto mi riguarda di vaccini ne ho fatti diversi: sono vaccinata e sono tranquilla sennò non sarei potuta scendere in campo per i tornei in giro per il mondo. Questa storia è già un capitolo chiuso”.

Impostazioni privacy