Frigorifero o mobiletto: ecco dove conservare questi alimenti | Tutti hanno il dubbio

Da sapere: frigorifero o mobiletto, ecco dove conservare questi alimenti. Come chiarire definitivamente i dubbi di tutti!

In cucina, conservare gli alimenti correttamente è assolutamente fondamentale per il loro mantenimento e, da non trascurare, per la nostra salute. Gli alimenti non correttamente conservati, infatti, deperiscono subito e se consumati quando si sono rovinati possono causare intossicazioni alimentari e avvelenamenti anche molto gravi.

quali alimenti conservare in frigorifero
Dove conservare i vari alimenti? Segui questa guida – (GranTennisToscana.it)

Qui vogliamo svelarvi, una volta per tutte, dove e come vanno tenuti quegli alimenti su cui tutti hanno dei dubbi, se conservarli in frigorifero o nel mobiletto della dispensa. Le patate vanno tenute in frigo? E le cipolle?

Di seguito vi sveliamo il “mistero“, con l’auspicio che sia un valido aiuto per tenerli in cucina in modo corretto. Ecco tutto quello che bisogna sapere e come fare.

Frigorifero o mobiletto, dove conservare questi alimenti

Riguardo ad alcuni alimenti viene il dubbio se conservarli in frigorifero o nel mobile della dispensa perché anche se non è necessaria la refrigerazione possono, tuttavia, deperirsi facilmente, soprattutto quando fa molto caldo. Per questi, pertanto, in alcune circostanze può essere raccomandata la conservazione in frigo, anche se normalmente non ci vanno. Le risposte a tutti i dubbi vengono dagli esperti di conservazione di alimenti e alcune vi sorprenderanno.

quali alimenti conservare in frigorifero
Quali alimenti vanno conservati in frigo – (GranTennisToscana.it)

Sappiamo tutti che in frigorifero vanno tenuti gli alimenti freschi come il latte, i formaggi, lo yogurt, alcuni tipi di frutta e verdura, le conserve e le salse una volta aperte. Quasi tutti noi, poi, appena torniamo da casa con la spesa mettiamo subito le confezioni di uova in frigo (tenetele sempre nella loro confezione non toglietele per metterle nel portauova, anche se la data di scadenza oggi è stampata su ogni singolo guscio).

La domanda che si fanno molti è: le uova vanno tenute in frigo? Se sì, perché visto al supermercato quando le compriamo sono esposte in comuni scaffali, a temperatura ambiente, e non sono nei frigoriferi? La risposta è sì, le uova vanno conservate in frigorifero quando le portiamo a casa. Viene indicato anche nella confezione, con la scritta “refrigerare dopo l’acquisto“.

Nei negozi le uova sono conservate fuori dal frigo per evitare variazioni di temperatura che potrebbero compromettere la capacità di tenuta nel guscio. Nei supermercati, comunque, gli ambienti non sono mai troppo caldi, grazie all’aria condizionata. Dunque la conservazione delle uova è assicurata. Diverso, invece, è quando si portano le uova nella cucina di casa, un ambiente più caldo degli altri e umido per i vapori della cottura. Pertanto, le uova una volta comprate vanno messe subito in frigorifero.

Frutta e ortaggi

Alcuni tipi di frutta e verdura si conservano fuori dal frigorifero, altri invece nel frigo. Ad esempio, le patate nessuno le conserva in frigorifero durante l’inverno. Con il loro sacchetto vengono riposte all’interno di credenze o armadi da cucina. L’importante è che stiano in un luogo fresco e buio. In questo modo si conservano bene, anche durante l’estate. Quando fa caldo non c’è bisogno di mettere le patate nel frigorifero. Questi vegetali si conservano ottimamente a temperatura ambiente. Anzi, la refrigerazione può alterarne il sapore, rendendole troppo dolci.

come conservare gli alimenti
I barattoli in vetro con le conserve vanno in dispensa quando ancora sono integri (GranTennisToscana.it)

Non tutti conservano le cipolle nel frigorifero, pensano che questo bulbo, che all’esterno appare secco, possa conservarsi anche a temperatura ambiente. Sbagliato! La cipolla, soprattutto in estate, si conserva meglio nel frigorifero, dove mantiene più a lungo la sua freschezza e succosità, soprattutto quando è stata già tagliata. Ora, non muore nessuno se finora avete conservato la cipolla fuori da frigorifero, anche perché una volta rovinata l’avrete gettata via. Da questo momento in poi, tuttavia, potete cambiare abitudine. Soprattutto con l’arrivo del grande caldo.

Invece, le banane si conservano fuori dal frigorifero, in dispensa. Magari evitate di aspettare troppo tempo per consumarle, non aspettate che diventino nere. Non c’è bisogno, però, di metterle in frigo. Anche perché la refrigerazione interrompe il loro processo di maturazione e la conseguenza paradossale è che le banane siano meno fresche e meno gustose. Lo stesso discorso vale anche per le mele, devono stare fuori dal frigo.

Insalata, spinaci, verdure a foglia larga, pomodori, carote, sedani, finocchi, cetrioli e limoni vanno tenuti tutti in frigorifero. Specialmente con il caldo. Riguardo all’altra frutta come pesche, albicocche e prugne, mettetele in frigo solo quando sono molto mature e non le consumerete a breve, per evitare che si rovinino. Normalmente, però, possono stare fuori dal frigo.

Altri alimenti

Sappiamo, poi, che i barattoli ben chiusi con le conserve sottolio e sottaceto vanno tenuti nella dispensa, in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce. Vanno invece messi in frigorifero una volta che è stato aperto il coperchio per consumare il contenuto.

Infine, uno dei dubbi più ricorrenti in estate: il cioccolato con il caldo va messo in frigorifero? Per evitare che si squagli e si rovini? La risposta, a sorpresa, è no. Perché con la refrigerazione il cioccolato tende a formare una fioritura zuccherina, quella patina bianca superficiale, che ne altera il sapore. Il cioccolato non si è rovinato, si può ancora mangiare, ma non avrà più lo stesso gusto.

Questo fenomeno si crea anche quando il cioccolato è in un ambiente umido. Dunque, anche in estate, il cioccolato va conservato a temperatura ambiente ma in un luogo il più possibile fresco e soprattutto asciutto, al riparo dalla luce.

Impostazioni privacy