Mal di mare, non servono i farmaci: i consigli per contrastarlo in modo efficace

Il mal di mare può trasformare rapidamente una rilassante giornata in barca in un’esperienza da dimenticare.

In estate si moltiplicano le occasioni per poter passare un po’ di tempo in barca, cullati dal movimento delle onde e dal rumore dell’acqua. La gita, però, può diventare un incubo se proprio quel movimento causa il mal di mare.

il mal di mare può rovinare una giornata in barca
Il mal di mare può colpire chiunque si trovi su una barca e rovinare una giornata di relax – grantennistoscana.it

Il mal di mare, conosciuto anche come cinetosi, è un disturbo che molte persone sperimentano quando viaggiano in barca o nave. Caratterizzato da sintomi come nausea, vertigini e talvolta vomito, per alcune persone può essere una condizione completamente invalidante.

Cos’è il mal di mare e come possiamo prevenirlo?

Il mal di mare è il risultato di una complessa reazione fisiologica al movimento“, dice John Bradberry, MD, direttore medico per Carnival Cruise Lines. “È una discrepanza di informazioni inviate al cervello dagli occhi, dall’orecchio interno e dai nervi sensoriali, come quelli nei piedi“.

il mal di mare nasce da un conflitto da stimoli degli occhi e stimoli dell'orecchio interno
Il mal di mare è il risultato di un conflitto tra diversi stimoli che arrivano al nostro cervello – grantennistoscana.it

Più semplicemente, si può dire che quando ci si trova all’interno di una cabina su una nave, gli occhi non vedono il movimento, ma l’orecchio interno lo percepisce. Quindi, gli occhi dicono al cervello che non c’è movimento, mentre l’orecchio interno comunica al cervello esattamente l’opposto. Il risultato, in alcune persone, è un senso di confusione che poi sfocia in nausea e malessere generale.

Si può avvertire il mal di mare anche viaggiando in auto, aereo, treno, o anche in un’attrazione di un parco divertimenti. È lo stesso principio per cui si raccomanda di non guardare per troppo tempo uno schermo mentre si viaggia. “Le persone che sono predisposte a soffrire di mal di mare tendono ad essere più suscettibili ad altre forme dello stesso malessere” dice Bradberry.

Strategie per prevenire il mal di mare

Il mal di mare è un problema comune che colpisce molti passeggeri di barche e navi, motivo per cui esistono diversi farmaci per combattere questa sensazione di malessere.

I farmaci per la nausea sono chiamati antiemetici. Includono antistaminici e farmaci a base di scopolamina, disponibili in pillole o cerotti, che richiedono una prescrizione. Se si vuole optare per un farmaco, è fondamentale parlare con il proprio medico e capire quali farmaci sono adatti al proprio caso particolare.

Cosa può fare invece chi preferisce evitare i farmaci a favore di trattamenti più naturali? Ci sono diverse precauzioni che si possono prendere per il mal di mare.

Mangiare bene, leggero e includere lo zenzero

La cosa più importante è rimanere idratati. La disidratazione peggiora qualsiasi stato d’animo o malessere, soprattutto il mal di mare. Inoltre, è consigliato evitare cibi pesanti o qualsiasi cosa che normalmente infastidisca lo stomaco. Alimenti che possono causare il minimo disagio sulla terraferma possono trasformarsi in un attacco intenso di mal di mare una volta che ci si trova in barca.

lo zenzero può aiutare contro il mal di mare
Lo zenzero è un alimento molto utilizzato per ristabilire il benessere dello stomaco – grantennistoscana.it

Gli esperti consigliano di mangiare una piccola porzione di qualcosa di insipido e preferibilmente ricco di proteine, come burro d’arachidi e cracker, finché lo stomaco non si stabilizza. Molti consigliano lo zenzero in qualsiasi forma, come tè o caramelle o in compresse.

Anche la menta può avere effetti calmanti sullo stomaco. Molte persone affermano che anche mangiare cracker insieme all’acqua o alla soda aiuta.

Braccialetti da polso di acupressione

Molti viaggiatori in mare trovano che un buon modo per evitare naturalmente il mal di mare sia esercitare pressione sul polso. Sono stati brevettati anche degli strumenti appositi per fare ciò: i braccialetti da polso di acupressione, o gli aghi di agopuntura da viaggio.

esistono dei bracciali che aiutano a combattere il mal di mare
Questo semplice strumento può essere un valido alleato contro il mal di mare – grantennistoscana.it

Nessuna di queste opzione è dolorosa come può suggerire il nome e possono essere una vera ancora di salvezza. Basta indossarli correttamente dall’inizio del viaggio, facendo attenzione che premano esattamente sulla zona raccomandata.

Guarda l’orizzonte e evita le zone più turbolente

L’orizzonte fornisce un punto di riferimento fisso e stabile. Quando lo guardi, i tuoi occhi vedono un punto che non sembra muoversi tanto quanto l’ambiente intorno a te (come la cabina di una barca che oscilla).

guardare l'orizzonte aiuta a calmare il mal di mare
Guardare l’orizzonte può ristabilire l’equilibrio degli stimoli che arrivano al cervello – grantennistoscana.it

Questo punto di riferimento stabile può aiutare a ridurre la discrepanza tra ciò che vedi e ciò che senti, aiutando così il cervello a conciliare le informazioni provenienti dagli occhi e dall’orecchio interno.

Se si soffre abitualmente di mal di mare, è consigliabile anche posizionarsi nella parte della nave dove si avverte il minor movimento fin dall’inizio. Generalmente la zona della barca meno agitata è il centro, vicino al punto di equilibrio della barca e più lontano possibile dai punti estremi, che sono quelli che si muovono di più

Evitare stimoli che possono scatenare la nausea

Quando si affronta una traversata in barca, lo stomaco e il nostro corpo in generale dovrebbero trovarsi nello stato migliore possibile. Evitare cose che possano stimolare la nausea, come mangiare cibi grassi, piccanti, acidi e pasti abbondanti è una buona idea.

L’alcol, ovviamente, è tra le bevande meno raccomandate prima di salpare. Un dry martini potrebbe calmare i nervi, ma non aiuterà affatto se il mare diventa agitato. Evitare l’alcool aiuta perché, essendo un diuretico, l’alcool accelera la disidratazione e può abbassare la resistenza del corpo al mal di mare, specialmente nei soggetti predisposti.

cosa fare contro il mal di mare
Allontanarsi da altre persone che soffrono di mal di mare è importante per non lasciarsi suggestionare – grantennistoscana.it

Anche la stanchezza fisica è un fattore che può aiutare la comparsa del mal di mare. Riposare bene prima di salpare è un altro fattore importante per prevenire il più possibile i problemi.

Inoltre, in genere le persone che soffrono di mal di mare vengono influenzate facilmente dagli altri passeggeri nella stessa situazione. Se ci si ritrova davanti a qualcuno che si sta sentendo male, è consigliabile allontanarsi e distrarsi in qualche modo.

Il mal di mare, in sintesi, è un grande ostacolo per molte persone ma non dovrebbe impedire di passare una bella giornata in barca. Prendersi cura del mal di mare con alcuni rimedi naturali aiuterà a mantenere l’avventura piacevole e rilassante.

Impostazioni privacy