Perché i mancini erano considerati ‘diversi’: quanti personaggi famosi non riescono (o non riuscivano) a usare la mano destra

Nella storia, i mancini per moltissimi anni sono stati trattati come quelli strani, quelli diversi: ecco perché e chi oggi (fieramente) lo è

Secondo la scienza, nel mondo una persona su dieci è mancina e questa percentuale è più o meno la stessa dalla preistoria ad oggi: il mancinismo è un fenomeno ancora molto misterioso dal punto di vista scientifico, poiché è difficile stabilirne le cause. Solitamente, quando i bambini iniziano a familiarizzare con i pastelli e i pennarelli, usano entrambe le mani con più o meno la medesima facilità: man mano che la loro manualità migliora, una delle due emerge con più chiarezza e viene quindi a definirsi qual è quella dominante. Se oggi non prestiamo più particolare attenzione a quale sia, un tempo chi era mancino viveva enormi disagi: ecco quali e perché.

Mancini, perché erano diversi
Mancini, perché erano diversi e chi lo è nella storia (grantennistoscana.it)

Proprio domenica 13 agosto si è celebrata la giornata internazionale dei mancini, ricorrenza istituita nel 1992 dal Left Handers Club, un’associazione inglese impegnata in quegli anni nella diffusione della consapevolezza sul mancinismo e nella sensibilizzazione sulle fatiche quotidiane che le persone mancine affrontano, in un mondo pensato per persone destrimane. Ecco quindi perché oggi se ne parla, quali sono i problemi che i mancini hanno incontrato nella storia e chi sono i personaggi famosi fieri di scrivere con la mano sinistra.

I mancini: da odiati ad esaltati

Il problema della considerazione che le persone mancine hanno avuto per decine di anni risiede tutto nella parola stessa. Mancino, infatti, deriva dal latino mancus che significa storpio, mutilato; in effetti anche la parola sinistro indica qualcosa di ostile: di fatto, le varie religioni non hanno aiutato, poiché ad esempio nella Bibbia si narra che, nel giorno del Giudizio Universale, i giusti siederanno alla destra di Cristo mentre gli empi, alla sua sinistra. Non solo il cristianesimo, però, compie questa associazione tra il male e la sinistra, il bene e la destra: nei paesi di regione musulmana, ci si può lavare solo con la mano destra poiché la sinistra è impura.

Le cause dei problemi del mancinismo
Le cause dei problemi del mancinismo, radicate nella storia e nella religione (grantennistoscana.it)

Non pensiamo, però, che i pregiudizi sulle persone mancine siano qualcosa di moderno e recente. Già al tempo dei Babilonesi e degli Egizi, infatti, chi scriveva con la mano sinistra era associato al diavolo; di fatto, mentre durante il Medioevo le donne erano vittime della scellerata caccia alle streghe, i mancini erano tra i perseguitati poiché ritenuti in qualche modo legati al maligno. A confermarlo, anche nell’Italia più recente, sono gli scritti del medico Cesare Lombroso che, solo 150 anni fa, relaziona l’essere mancini con la delinquenza e la malattia; anche dopo il secondo conflitto mondiale ci sono molti scritti di studiosi che ritengono le persone mancine inferiori a quelle destrimani, a livelli di intelligenza.

Tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta, almeno in Italia, le persone mancine hanno potuto iniziare a tirare un sospiro di sollievo, sebbene a scuola ci sia stata la tendenza di correggere i bambini mancini fino almeno a tutti gli anni Novanta. Non a caso la Giornata mondiale dei mancini è stata istituita proprio nel 1992, nel bel mezzo degli anni rivoluzionari contro questo tipo di pregiudizio.

Chi sono i mancini più famosi, nella storia

Molto spesso, essere mancini oggi come oggi viene associato a una maggiore fantasia e a un’intelligenza diversa dal comune: di fatto, la scienza conferma che chi scrive con la mano sinistra sembra avere una creatività spiccata e diversa da quella dei destrimani. In un mondo pensato per chi scrive con la destra, pensiamo al design della forbice, i mancini si sono dovuti ingegnare per trovare il proprio modo di fare le cose.

Una delle personalità di spicco nel mondo dei mancini è quella di Leonardo Da Vinci, inventore che sembra essere nato mancino ma essere stato poi vittima di una forte rieducazione. Mancine anche diverse personalità della musica internazionale come David Bowie, che però suona con la destra e Jimi Hendrix il quale, poiché suo padre non voleva che suonasse con la sinistra, imbracciava la chitarra rovesciata, al contrario.

I mancini più famosi nel mondo
I mancini più famosi nel mondo: eccoli tutti (grantennistoscana.it / ansafoto)

Anche la prima donna insignita del Premio Nobel era mancina, Marie Curie, così come il fondatore della Microsoft Bill Gates e il fondatore di Apple Inc., Steve Jobs. Tra i capi di stato impossibile non citare Barak Obama, il primo Presidente afroamericano degli Stati Uniti, così come la religiosa beatificata nel 2003 Madre Teresa di Calcutta ed anche Oprah Winfrey. Insomma, se ancora qualcuno vi dice qualcosa sul vostro mancinismo fategli leggere questa lista e andatene fieri!

Impostazioni privacy