Questi errori genitoriali possono influenzare negativamente il futuro di tuo figlio

Nessun genitore vorrebbe influenzare negativamente la vita futura dei propri figli, eppure spesso inconsapevolmente si compiono degli errori.

Fare il genitore è il mestiere più difficile al mondo: si tratta di un concetto vero e sempre attuale. Possiamo fare del nostro meglio e, alla fine, avere sempre qualche senso di colpa. Ciò è assolutamente normale.

rischi di influenzare negativamente i figli
Alcuni comportamenti istintivi dei genitori possono influenzare negativamente la loro crescita – Grantennistoscana.it

Esistono però degli errori comuni su cui possiamo intervenire: se li conosciamo, abbiamo l’opportunità di evitarli e quindi garantire una crescita più serena ai nostri figli. Oggi più che mai, forse, dobbiamo stargli accanto. Sebbene il ruolo genitoriale sia da sempre fondamentale, in questa epoca così difficile i nostri ragazzi stanno soffrendo particolarmente.

Non dimentichiamoci che da quando c’è stata la pandemia, i lockdown e le restrizioni, i giovani e i giovanissimi hanno manifestato sintomi da shock post traumatico, hanno sviluppato ansia, insicurezza, asocialità, e in molti casi anche aggressività e/o autolesionismo. Dai dati ufficiali emerge purtroppo che le problematiche emotive, psicologiche e psichiatriche sono aumentate del 30%, e non è affatto una bella notizia.

Quali sono i comportamenti da evitare per non influenzare negativamente lo sviluppo emotivo dei figli

Ogni genitore sa che è davvero complicato trovare un equilibrio nel rapporto coi propri figli. Da una parte si avverte l’istinto di proteggerli e spianargli la strada; dall’altra, si sa che è importante offrire loro tutti i mezzi per diventare indipendenti.

errori genitoriali da evitare
Esistono alcuni errori comuni che possiamo imparare a riconoscere ed evitare – Grantennistoscana.it

Nel cercare questo equilibrio, pur con tutta la buona volontà, a volte possiamo cadere in errore. Ecco i consigli degli esperti per non “inciampare” nelle casistiche più comuni.

L’amore non è scontato

I bambini vogliono più di ogni altra cosa al mondo che i genitori siano orgogliosi di loro. Desiderano sentirsi protetti ma anche compresi e accettati per la loro unicità. E soprattutto, divertirsi a esplorare e conoscere il mondo che li circonda. A volte i genitori pensano che i figli sappiano che c’è amore e affetto, ma non è così. Dobbiamo dire loro quanto gli vogliamo bene, con le parole e con i gesti, perché anche solo il minimo dubbio potrebbe compromettere la loro serenità emotiva soprattutto nella vita da adulti.

Il rovescio della medaglia

Di contro, relativamente a quanto sopra, è opportuno non cadere nell’atteggiamento opposto, ovvero gratificare continuamente i figli. Spesso si tende a esaltare eccessivamente ogni loro traguardo, e anche se è normale essere contenti di loro si rischia di arrecargli un danno. Oggi, soprattutto con l’avvento dei Social e degli smartphone, si è “dipendenti” dall’immortalare ogni momento; i bambini, però, non dovrebbero essere esposti e soprattutto – anche mentre fanno qualcosa di giusto, bello o divertente – devono essere lasciati soli. In caso contrario si rischia che i loro atteggiamenti siano sempre volti ad avere considerazione, e potrebbero sfociare in personalità manipolatorie.

I pericoli della tecnologia

Questo è un argomento molto spinoso e persino tra gli esperti ci sono pareri discordanti. Sebbene ormai tablet, cellulari e Pc siano un oggetto di uso quotidiano, è preferibile tenere i bambini alla larga dagli schermi, almeno nei primi anni di vita. Questo perché devono attivare il cervello a conoscere il mondo esterno; se non si rapportano con esso, ma imparato che la realtà è quella mostrata in un dispositivo elettronico, il rischio è che non sviluppino capacità di valutazione obiettiva della vita, della società e dei valori.

cellulare al bambino piccolo rischi
L’uso del cellulare precocemente può influenzare negativamente la crescita emotiva di figli – Grantennistoscana.it

La mania del controllo

Spesso i genitori, seppur con le migliori intenzioni, cercano di proteggere i loro figli da qualsiasi situazione, e soprattutto dai problemi. È opportuno però riuscire a capire quando è il caso di farsi da parte e di far prendere le decisioni difficili ai figli, in totale autonomia. Se non diamo loro questa opportunità, si sentiranno limitati per tutta la vita e potrebbero non diventare mai abbastanza sicuri di sé. Il ruolo del genitore e della famiglia, in fondo, è anche quello di ri-accogliere i figli in qualunque momento, magari proprio dopo un “fallimento” o una delusione.

Rispettare la privacy

Via via che i bambini crescono desiderano controllare le loro vite e crearsi la propria personalità. È giusto che un genitore controlli i loro movimenti, visti i tanti pericoli cui sono esposti, ma si dovrebbe agire sempre con discrezione. Se i figli si sentono “spiati” tenderanno a chiudersi in se stessi. Se invece diamo loro fiducia è molto probabile che saranno i primi a raccontare qualsiasi aspetto della loro vita.

Attenzione ai litigi col partner

I bambini guardano con ammirazione i genitori e li prendono a esempio, istintivamente. Non dobbiamo mostrare loro una famiglia senza difetti perché è giusto che capiscano che anche litigare fa bene alla coppia. È opportuno però non farli assistere a “scenate poco edificanti“, dove volano parole e gesti “violenti. Ciò potrebbe causare nei figli molta confusione e il non saper riconoscere una relazione sentimentale sana.

Il rischio delle aspettative disilluse

Molti genitori riversano sui propri figli le loro speranze e le loro frustrazioni. Ogni figlio è una persona a sé, che diventerà una persona unica nel suo genere: non esistono step da rispettare, e non si devono fare paragoni con i figli degli amici, cosa questa che accade molto di frequente. Ogni bambino ha i suoi tempi, e soprattutto i suoi gusti e i suoi sogni, e se differenziano sostanzialmente da quelli dei genitori è meglio, perché tutti avranno qualcosa da imparare l’uno dall’altro.

Impostazioni privacy