Se hai queste monete di vecchie lire sei ricco: valgono moltissimo e non sono poi così rare

Da sapere: avere queste monete di vecchie lire potrebbe voler dire che sei ricco. Il loro valore è molto elevato e non sono poi così rare!

Alzi la mano chi non ha mai sognato di trovare un tesoro in casa? Uno scrigno dimenticato contenente preziosi gioielli di famiglia o anche monete e banconote, preferibilmente antiche e di pregio. Ebbene, non è poi così difficile, perché in molte case italiane ci sono ancora tante vecchie lire e alcune possono valere una fortuna.

monete vecchie lire
Se hai queste monete di vecchie lire sei ricco: valgono moltissimo e non sono poi così rare (GranTennisToscana.it)

Una buona notizia per chi in casa non butta via mai niente, a costo di accumulare oggetti e scatole, e ovviamente per chi ha conservato le lire, in particolare alcune monete che possono avere un valore elevato ed essere rivendute a una cifra importante.

Qui di seguito, vi segnaliamo quali sono le monete delle vecchie lire che possono valere una fortuna. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Chi ha queste monete di vecchie lire è ricco, valgono moltissimo e non sono poi così rare

Se avete in casa delle vecchie monete della lira, che è stata la valuta ufficiale dell’Italia dal 1861, anno dell’Unità d’Italia, al 2002, anno di introduzione dell’euro, potrebbero avere un valore molto elevato. Non tutte le monete, sia chiaro, ma alcune di quelle più rare, o perché coniate tanto tempo fa e in un anno speciale, essendone rimaste molte poche in circolazione, o perché presentano delle caratteristiche molto particolari, come difetti o imperfezioni originari, non dovuti all’usura, che le rendono esemplari unici.

monete lira
Quanto possono valere le vecchie monete di lira (GranTennisToscana.it)

Queste monete possono davvero valere moltissimo. Magari non diventerete ricchi ma dalla vendita potreste ricavarne un bel gruzzolo o semplicemente tenerle per collezionarle e avere degli oggetti preziosi in casa, che possono avere anche un valore affettivo.

Non è facile districarsi tra le monete di vecchie lire che possono avere valore. Alcune sicuramente lo hanno, altre invece sono troppo recenti o troppo comuni per valere veramente qualcosa e sono piuttosto delle vecchie monete, magari da conservare per nostalgia e perché appartenevano alla nostra famiglia. Il grosso barattolo di vetro con le monete era molto comune in tante case. In alcune è stato dimenticato in soffitta o in cantina.

Un’asta da record

Per orientarvi nella ricerca delle vecchie monete di lire che possono ancora valere qualcosa, vi segnaliamo che lo scorso giugno a Torino, tra il 7 e il 9 giugno, si è tenuta un’asta di numismatica molto importante presso la casa di Aste Bolaffi, dove sono state battute per un valore di oltre 4mila euro alcune vecchie monete di lire. Complessivamente, l’asta ha venduto monete per il valore di 4,7 milioni di euro. Naturalmente, oltre alle lire c’erano tante altre monete, anche antiche. Sono state battute all’asta ben più di 2mila lotti di monete, come ha riportato SkyTg24.

moneta 2 lire 1947
Un’asta da record per monete di lire del 1947 ( astebolaffi.it – GranTennisToscana.it)

Le lire che interessano noi e che alcuni do voi, forse, potrebbero avere in casa sono monete da 1, 2, 5 e 10 lire del 1947, coniate dalla Zecca di Roma e realizzate dal medaglista e scultore bolognese Giuseppe Romagnoli. Si tratta, dunque, di una serie molto particolare e limitata. Queste monete sono state messe all’asta per un valore di 3mila euro e poi vendute a 4mila e 400mila euro. Se doveste trovarle in casa, perché magari appartenevano ai vostri nonni o bisnonni che le hanno messe da parte e nessuno le ha più toccate, potreste trovare un piccolo grande tesoro.

Vi ricordiamo, tuttavia, che per poter essere vendute a una cifra come 4mila euro e oltre, le monete devono essere in perfetto stato di conservazione, in gergo tecnico si dice “fior di conio” (FDC), che indica l’integrità della singola moneta e anche la sua lucentezza.

Altre monete rarissime

Non solo monete che un tempo valevano poche lire e servivano per comprare il latte e il pane e che oggi valgono migliaia di euro, ci sono altre monete della lira un tempo comuni e che oggi sono delle vere rarità. Come le monete da 500 lire conosciute anche come 500 lire Caravelle. Queste monete rare possono valere addirittura 12mila euro nel mercato dei collezionisti.

monete rare 500 lire caravelle
Una moneta da collezione le 500 lire Caravelle (ANSA/UFFICIO STAMPA – GranTennisToscana.it)

Le 500 lire Caravelle sono monete molto particolari. Furono coniate nel 1957 e si chiamano Caravelle proprio perché raffigurano sul fronte le tre Caravelle di Cristoforo Colombo, realizzate da Guido Veroi, mentre sul retro è presente un busto di donna in stile rinascimentale modellato da Pietro Giampaoli e raffigurante sua moglie, Letizia Savonitto. Queste monete furono coniate in poco più di 2mila esemplari.

Per poter arrivare alla cifra di 12mila euro, poi, è richiesto il grado di conservazione fior di conio, senza segni di usura e con lucentezza. Il valore può scendere a 7.500, per la moneta valutata come “Splendida”, o 5mila euro, per la moneta valutata “Bellissima”. Con queste valutazioni viene indicata una conservazione inferiore al fior di conio ma ancora abbastanza buona.

Per sapere se avete queste monete di valore in casa, non vi resta che iniziare a cercare. Le vacanze sono un buon momento per cominciare a svuotare la cantina o la soffitta, magari con il pretesto di fare ordine.

Impostazioni privacy